Agriturismo Il Pintello - La storia

Agriturismo Il Pintello - La storia
Agriturismo Il Pintello - La storia

La Storia

Agriturismo Il Pintello - La storia

Il Pintello e la Casa del Pettini

Agriturismo Il Pintello - La storia La strada per l' Agriturismo il Pintello parte dalla Volterrana subito dopo Minzelli e si inerpica attraverso un bosco di pini e poi tra i campi di ulivi. Il colle, un altro contrafforte della Tavernaccia, tra il borro di Minzelli e quello del Pintello, non è molto alto, ma l'erta via si arrampica rapidamente, tanto è vero che i campi intorno sono sistemati a terrazze per il forte pendio.
Tutti dicono che la villa del Pintello fosse stata anticamente un convento. In effetti, però, l'impianto armonico dell'edificio, i riquadri in pietra del grande portale con ai lati le due finestre «inginocchiate» fanno pensare più ad una «dimora da signore» rinascimentale che ad un ritiro in un eremo per fuggire il mondo.

Se poi si pensa al monumentale e quattrocentesco camino in pietra, che fa tutt’ora bella mostra di sé nella cucina del piano terra, l'idea della villa si fa più consistente e plausibile.

Il luogo è tra i più ridenti che si possa immaginare, con i campi alle spalle ed i boschi di Minzelli, del Frittellaio e di Posta Reale all'intorno. Ma si riaffaccia l'idea del convento, quando si segua il racconto di quelli che vi hanno abitato ed hanno lavorato nei campi. L'aratro o il bidente più volte ha fatto affiorare dalla terra strutture murarie e cavità tinteggiate in celeste che danno credito alla tradizione dell'esistenza sull'altura di una più vasta comunità raccolta in un monastero.

Agriturismo Il Pintello - La storia Poco più in là della villa, verso la Tavernaccia, c'è la casa che fu già dei Pettini. Di antichissima data, il casolare è stato rimaneggiato, ma lascia vedere ancora oggi la loggia e la struttura originaria data dagli sproni o barbacani. I Pettini, boscaioli, vi hanno dimorato a lungo: prima Raffaello, con la moglie Pia Fontana ed i figli Ugo, Giuseppe, Emma, Isolina, Maria; poi la famiglia di Ugo.

Raffaello era un poeta estemporaneo ed anche il figlio Ugo si cimenta in. disturne poetiche. Di umor lieto, conoscitore provetto del tempo, Ugo è un bravo meteorologo e tutti ricorrono a lui per sapere i giorni più propizi per la semina degli ortaggi e per la confezione stagionale delle conserve. Come un patriarca, si esprime per aforismi e per proverbi.
 
Agriturismo Il Pintello - Via Volterrana, 259/D - Chiesanuova
50020 San Casciano Val di Pesa - Chianti - Firenze - Toscana - Italia - info@ilpintello.it
Tel. +39 055 8242225, Fax +39 055 8242436, Cell. +39 339 7542922 (Giulia)
Skype: IlPintello - Partita Iva 04382190488

Consigliato da Agriturismo Italia
     

';